Macchine pulizia industriale - Attrezzature per pulizie - Prodotti chimici e detergenti pulizie professionali

La spazzatrice

In Nilfisk, c’è un modello per ogni necessità di spazzamento: dalle spazzatrici piccole e compatte uomo a terra ai modelli grandi destinati a un lavoro più duro e intenso, capaci di spazzare fino a 16.000 m² per ora. 

Per l’utilizzo in ambienti interni, possono essere dotate di batteria o alimentazione GPL , mentre per l’esterno, sono disponibili sia a benzina che diesel. Inoltre, alcune hanno la doppia alimentazione così da renderle utilizzabili in entrambe le ambientazioni. 

Le spazzatrici Nilfisk sono  semplici da usare e da manutenere. Sono dotate del sistema di abbattimento delle polveri ad acqua nebulizzata e spesso sono equipaggiate con sistema di scarico in quota per facilitare lo svuotamento del cassone. 

Le applicazioni più comuni per le spazzatrici sono gli stabilimenti industriali e i magazzini, oppure i parcheggi esterni o le aree destinate a fiere e esibizioni.

Dove usare la spazzatrice?

Le nostre spazzatrici possono essere utilizzate per ogni tipo di pavimentazione, come cemento, piastrelle e asfalto, sia all’interno che all’esterno.

Applicazioni tipiche:

  • magazzini e centri di distribuzione
  • stabilimenti produttivi
  • parcheggi
  • industrie food&beverage
  • impianti sportive
  • industria pesante
  • industria elettronica
  • industria farmaceutica e chimica
  • industria logistica e trasporti
  • poli fieristici e strutture congressuali

Per l’utilizzo in ambienti interni, possono essere dotate di batteria o alimentazione GPL , mentre per l’esterno, sono disponibili sia a benzina che diesel.

 

Consigli per una corretta pulizia

Perchè usare una spazzatrice?

Ci sono tante motivazioni per usare una spazzatrice:

  • migliorare l’immagine dell’azienda
  • salute e sicurezza dei dipendenti e degli operatori
  • aumentare la durata del pavimento
  • più igiene
  • operazioni più veloci

Cosa devi pulire?

Prima di scegliere una spazzatrice, bisogna considerare:

  • il tipo di pavimento: cemento, piastrelle, linoleum, pietra, poliuretano…
  • il  tipo di sporco da rimuovere: olio, grasso, vernici, colle, cibo, liquidi, detriti solidi, polveri…

Inoltre bisogna considerare la dimensione dell’area da pulire, se si tratta di un’area esterna o interna, e l’efficienza in termini di costi garantita da ogni modello.

 Tipi di pavimento

 Il tipico pavimento spesso è:

  • Asfalto
  • Cemento
  • Piastrelle
  • Linoleum

Regole principali da tenere a mente:

Quanto più leggero è il materiale da raccogliere, tanto più leggera sarà la spazzola da utilizzare
Quanto più levigato e regolare è il pavimento, tanto più sarà facile operare per la spazzatrice, usando anche una spazzola più leggera, così da preservare le superfici più delicate.
Tappezzeria: i modelli SW900 e SR 1005 sono ideali per pulire sia superfici con tappezzeria che i pavimenti più duri.

Tipi di spazzola

Qualche esempio di spazzola:

  • Polipropilene: media durezza, quindi ideale per molteplici applicazioni (asfalto, linoleum, pavimento in resina)
  • Fibra naturale: per un lavoro di bassa intensità, poca polvere e tappezzeria
  • PPL / acciaio: spazzola dura, per applicazioni di tipo industriale, con molta polvere,  e detriti. Ideale soprattutto per cemento e asfalto.